Musica

CANZONI SCRITTE DA ALTRI 2017

Canzoni scritte da altri, sempre etichettato da A Buzz Supreme, è una raccolta di brani della tradizione irlandese, scozzese e statunitense reinterpretati dai Sestomarelli nelle versioni che da tempo propongono durante i loro concerti. A questi si aggiungono alcune rivisitazioni di canzoni italiane originariamente firmate e cantate da artisti quali Fabrizio De Andrè, Alberto Fortis, Roberto Vecchioni e Premiata Forneria Marconi.


NINNA NANNA DELL'UCCELLO LIRA 2016

Ninna nanna dell'uccello lira è un brano interpretato dai Sestomarelli (con il contributo di Riccardo Preda alla batteria) le cui liriche sono state scritte dalla poetessa, letterata e traduttrice Alba Avesini. La canzone è inclusa nella raccolta internazionale Scarpette rosa, dedicata all'opera di Avesini e allegata al libretto di sala Il Cantautore distribuito in occasione dell'ultimo evento del Premio Tenco.

 


POSSIBILMENTE 2015

Il secondo album di inediti dei Sestomarelli dopo Acciaierie e ferriere lombarde folk è promosso da A Buzz Supreme attraverso i canali distributivi di Audioglobe e ha per titolo Possibilmente.

Perché spesso si hanno in animo progetti e quasi sognando a occhi aperti si lavora di lima a definirli nel dettaglio sino a quando la realtà non irrompe e li interrompe con la prosa spiazzante di un atto di violenza o con la divorante noia di una coda in tangenziale.

Possibilmente allora si conserverà l’integrità pure a fronte delle tentazioni di facile arricchimento e di celebrità ed euforia sempre a portata di mano (Io fumo) o si resisterà alla voglia di isolarsi in un autoesilio tanto dorato e depresso quanto semplice da sbriciolare (Gabbie).

Possibilmente ci si confronterà vittoriosi con quel dolore che supera ogni altra soglia di allarme e nessun impermeabile riesce per quanto lo vorremmo a far scivolare via (Quando nevicherà) ed è la nota dominante del continuo mutamento che è la sola cifra dell’esistenza intera (Vento, cambia il tempo).

Possibilmente porteremo il fardello di una vita sempre esposta allo sguardo giudicante di altri (Caro Mimì) maldisposti a mettere in discussione i loro vizi nascosti e i loro segreti (Il peso) e pronti a premiare l’allineata mediocrità a scapito dell’indipendenza di pensiero e condotta (La dittatura degli inutili).

Possibilmente si resiste agli schiaffi sino ai minuti di recupero (A sberle in faccia).

Per dire tutto questo i Sestomarelli hanno voluto prendere la giusta distanza dall’ispirazione fortemente folk che aveva caratterizzato il disco d’esordio per lasciare spazio a suoni più ruvidi e duri dati dalla più massiccia presenza delle chitarre elettriche impegnate però sempre in un ininterrotto duello con il violino e le sue armonie improntate alla tradizione.
I Sestomarelli che hanno concluso registrazioni ed editing del lavoro presso gli studi Wardenclifff di Gigi De Martino e Possibilmente lo promuoveranno di qui alla fine dell’anno e anche oltre sono: Alessandro Aliprandi (chitarre elettriche, acustiche e cori; compositore e arrangiatore di tutte le parti musicali); Mariela Valota (violino); Riccardo Preda (batteria e percussioni); Alessandro Muscillo (basso e cori); Roberto Carminati, voce e autore delle liriche.

 


ACCIAIERIE E FERRIERE LOMBARDE FOLK 2013

Nati nel 2007 nella periferia postindustriale dell'ex città-fabbrica di Sesto San Giovanni (Milano) come cover band ispirata alle sonorità a metà strada fra rock e tradizione di gruppi come Waterboys e Pogues o al punk dei Clash; i Sestomarelli hanno deciso nel 2011 di tradurre l'esperienza accumulata in anni di vita on the road nella realizzazione del loro primo album di inediti in lingua italiana.

Il loro cd d'esordio intitolato Acciaierie e ferriere lombarde folk è stato ufficialmente pubblicato alla fine dello scorso luglio ma era già stato presentato con uno showcase organizzato per l'occasione sul prestigioso palco del Rock 'n Roll di Milano.
Distribuito da Audioglobe e promosso dall'agenzia specializzata A Buzz Supreme il disco mescola le atmosfere tipicamente folk di ballate arrabbiate come Il Conte o Che la festa cominci con le dinamiche hardcore di brani quali Stones (Come dicono gli); Lasciami sanguinare o Signora Wolf. Non mancano appassionati sguardi al passato glorioso e al presente sospeso fra speranza e decadenza della loro terra d'origine (La sirena) o episodi più romantici e sognanti bene esemplificati da pezzi come Briciole.
Acciaierie e ferriere lombarde folk e in particolare il primo singolo fortemente autobiografico che ne è stato tratto - e che è stato incluso nella web-compilation di A Buzz Supreme Just Kids - Un'ora lurida, hanno già goduto di una varietà di passaggi radiofonici su network nazionali come quello di Radio Popolare o internazionali come Radio Koper - Capodistria; oltre che sulle frequenze online di Radio Contrabanda a Barcellona e su quelle milanesi di Rock 'n' Roll Radio.

La fine di gennaio del 2014 ha visto il quintetto dei Sestomarelli impegnato proprio nella capitale catalana come ospite del festival internazionale Barna Sants e della rassegna Cose di Amilcare che è strettamente apparentata con il Club Tenco. Lo scorso 28 febbraio si sono esibiti sul palcoscenico del Legend 54 di Milano in qualità di band di apertura e supporto per l'ex voce dei Nomadi Danilo Sacco; mentre si moltiplicano in particolare fra Piemonte e Lombardia gli appuntamenti del loro calendario live.
Anche la stampa di settore ha complessivamente accolto Acciaierie e ferriere lombarde folk in maniera favorevole: l'opera prima dei Sestomarelli è stata recensita positivamente da testate di riferimento quali Buscadero, Blow Up, Rockerilla, Alias de Il Manifesto; ma ha inoltre trovato spazi importanti sui blog di Patrizio Longo (Distrazioni sonore) e L'alligatore e su fanzine e riviste digitali come Sound36, Spazio Rock, Lineatrad, Mescalina, Iyezine.

Calendario concerti

  • 13 Luglio NOTTE BIANCA - Borgoticino (NO)

segue...